Siamo partiti da San Blas subito dopo l’arrivo di Amedeo, amico di lunga data di Roma, perché volevamo impedirgli l’esperienza dei jejenes (i piccolissimi insetti pruriginosi), che difficilmente abbiamo evitato nei due giorni precedenti. Il nostro piano originale era di continuare la nostra rotta verso Mazatlan, ma ci siamo resi conto che navigare lassù non sarebbe stato così attraente come l’ultimo itinerario che abbiamo fatto con Marie-Helene e Thierry. Abbiamo incluso una sosta a Isla Isabela, conosciuta come le “Galapagos” del Messico.  Questo è uno sperone vulcanico isolato che è protetto come sito del patrimonio mondiale.

2020-02-28 06.28.40 DMC-FZ200

28 febbraio – Veduta della terraferma da Isla Isabela all’alba

Ci siamo ancorati nella baia sul lato sud dell’isola e la mattina dopo siamo atterrati con il gommone su una spiaggia con diverse piccole case di pescatori e le loro panga colorate allineate, con tanti pellicani e gabbiani in attesa di avere la loro parte di sinistra overs. Proprio dietro l’angolo una spiaggia appartata ci ha dato l’opportunità di fare il primo bagno della giornata.

2020-02-28 09.11.14 DMC-FZ200

2020-02-28 09.22.55 DMC-FZ200

Non appena abbiamo iniziato a camminare lungo il sentiero che porta alla cima dell’isola, abbiamo incontrato un’incredibile quantità di fregate che popolano ogni singolo albero disponibile. Sono state rappresentate tutte le diverse fasi della vita, dalle uova alle femmine che nutrono i loro soffici pulcini e ai maschi che gonfiano le grandi vesciche rosse sul petto facendo un rumore particolare per attirare le femmine.

2020-02-28 08.56.54 DMC-FZ200

28 febbraio – Maschio di fregata che si esibisce per attirare le femmine

2020-02-28 09.37.29 DMC-FZ200

28 febbraio – Un pulcino di fregata

Tuttavia, l’incontro più incredibile è stato con una colonia molto grande di sule dai piedi azzurri, uccelli che stavamo cercando da quando eravamo a Panama, ma senza successo. È stata una grande emozione osservare uccelli così divertenti da una distanza molto ravvicinata; infatti, la particolarità di Isla Isabela è l’estrema fiducia di tutti gli uccelli con gli esseri umani. Abbiamo passato molto tempo a guardarli mentre interagivano tra loro. Sulla base della nostra attuale esperienza, Isla Isabela è sicuramente nella nostra lista di siti da “non perdere”.

2020-02-28 10.08.04 DMC-FZ200

28 febbraio – Sula dai piedi blu

2020-02-28 09.58.49 moto x4

28 febbraio – Viste di Isla Isabela dalla cima della collina

2020-02-28 10.06.56 moto x4

2020-02-28 16.08.47 DMC-FZ200

28 febbraio – Isla Isabela – Amedeo, Sergio e Zoe sullo sfondo

Sulla strada per Chacala siamo stati spettatori di uno spettacolo piuttosto carino.

Il 29 febbraio abbiamo fatto ritorno a Chacala, dove questa volta siamo riusciti ad ancorare in linea con il moto ondoso utilizzando come ancora di poppa una boa disponibile. Il giorno seguente abbiamo trascorso momenti di relax in spiaggia da veri vacanzieri, compreso un ottimo brunch seduti sotto ombrelloni colorati di fronte al mare.

2020-03-01 11.44.34 Armor_6E

1 marzo – spiaggia di Chacala

2020-03-02 08.56.20 DMC-FZ200

2 marzo – Chacala – Vista mattutina dal nostro ancoraggio

Il 2 marzo, mentre stavamo uscendo da Chacala Bay, abbiamo visto da lontano gli inconfondibili colpi che segnalavano la presenza delle balene. Quando ci siamo avvicinati, ci siamo resi conto che c’erano molti di loro che giocavano. Non eravamo soli, perché ci stavano seguendo un paio di piccole imbarcazioni turistiche. Questa è stata la seconda volta che abbiamo avuto un incontro molto ravvicinato con le balene, e questa volta è durato incredibilmente quasi due ore. Abbiamo avuto un’emozione da brivido quando abbiamo visto uno di loro venire verso di noi e all’ultimo minuto si è tuffato sotto Zoe – abbiamo osservato trattenendo il respiro le bolle d’aria che affioravano in superficie lungo i lati della barca!

Seguendo l’itinerario precedente, siamo tornati a Isla Peña ea Punta Mita prima di tornare al porto turistico Puerto Vallarta il 4 marzo.

2020-03-02 12.03.06 DMC-FZ200

2 marzo – Isla Peña

2020-03-02 12.37.12 ONEPLUS A6013

03-03-2020 18.29.44 moto x4

3 marzo – Punta Mita

04-03-2020 10.52.40 moto x4

4 marzo – Sulla via del ritorno a Puerto Vallarta

04-03-2020 18.10.53 moto x4

4 marzo – La spiaggia vicino al malecon di Puerto Vallarta

Siamo stati lieti di mostrare ad Amedeo il malecon di Puerto Vallarta e di goderci la nostra ultima cena insieme, dato che il giorno dopo sarebbe tornato a Roma. Fortunatamente è stato solo parzialmente interessato dalle cancellazioni dei voli iniziate in quei giorni, e che pochi giorni dopo sono diventate la norma a causa delle restrizioni legate all’epidemia del coronavirus. Un’altra nostra amica, Clara, che avrebbe dovuto raggiungerci per due settimane, ha dovuto cancellare del tutto il viaggio a causa dell’incertezza della situazione.

05-03-2020 18.40.56 Armor_6E

5 marzo – Gemma e la sua nuova amica aspettano in un negozio di attrezzi da pesca

06-03-2020 10.18.48 DMC-FZ200

5 marzo – Un nuovo ospite a bordo

Da Puerto Vallarta a San Blas

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *